> > Idee per l’Illuminazione Vialetti Carrabili e Pedonali

Ecco alcune Idee e Consigli utili per realizzare la illuminazione vialetti pedonali e la illuminazione vialetti Carrabili.

Armonia e funzionalità sono le due caratteristiche principali di un progetto di illuminazione vialetti giardino. Può sembrare in apparenza facile ma in realtà un progetto di questo tipo richiede un grande lavoro di studio e di applicazione per raggiungere il risultato desiderato.

L’evoluzione della tecnologia ha permesso lo sviluppo di dispositivi di grande funzionalità, elementi per l’illuminazione ad altissima efficienza che permettono di mettere in sicurezza i viali e i vialetti d’accesso senza inficiare sull’aspetto estetico del progetto.

Illuminazione Vialetti Pedonali: perché sono importanti?

L’illuminazione per giardino non può prescindere dalle luci per vialetti pedonali, soluzioni studiate appositamente per creare le migliori condizioni di sicurezza nel passaggio dedicato al raggiungimento della casa o di qualunque pertinenza dell’abitazione.

Tra le soluzioni di illuminazione vialetti pedonali più utilizzate ci sono i faretti segna passo, ideali in qualsiasi contesto, per illuminare senza eccessi qualsiasi sentiero, posizionabili sia in un piano orizzontale che verticale.

Per l’illuminazione vialetti pedonali sono da evitare le luci LED per giardino con un’intensità luminosa eccessivamente elevata. Il rischio è quello di abbagliare i passanti e creare inquinamento luminoso, dannoso anche per l’armonia stilistica dei progetti.

Il rischio maggiore si riscontra con i faretti a proiezione orizzontale, quindi prevalentemente con quelli a incasso, per i quali vengono di norma utilizzati vetri opalizzati che smorzano l’intensità luminosa, garantendo il massimo comfort.

Illuminazione per Vialetti Carrabili: indispensabile ausilio di sicurezza

Il percorso carrabile è una delle aree maggiormente pericolose di un giardino, motivo per il quale è necessario prevedere un’illuminazione adeguata che permetta di avere la massima e migliore visibilità.

L’illuminazione per vialetti carrabili deve garantire all’automobilista di avere la perfetta visione della strada e degli eventuali pericoli e ostacoli che vi si possono palesare, pedoni inclusi. Per tali ragioni, gli elementi per l’illuminazione forniscono un’intensità maggiore rispetto a quelli dedicati ai passaggi pedonali.

Per i vialetti carrabili si preferiscono i lampioncini, i faretti LED da giardino oppure le strip LED, tutte soluzioni con ottima intensità luminosa, adattabili e personalizzabili.

La Tecnologia LED per l’Illuminazione Vialetti: perché è così diffusa?

Al giorno d’oggi, gran parte dei progetti di illuminazione per vialetti sfrutta la tecnologia LED e il motivo è molto semplice. A fronte di un’alta resa luminosa, i diodi a emissione di luce promettono consumi nettamente inferiori, il che li rende perfetti anche in un contesto di illuminazione supportato da un impianto fotovoltaico.

In considerazione del fatto che le luci per vialetti esterni devono restare attivi per lunghissime ore nelle ore serali, è indispensabile adottare soluzioni che possano far risparmiare sui consumi di energia elettrica. Inoltre, l’illuminazione vialetti a LED richiede una manutenzione inferiore rispetto ai dispositivi tradizionali, grazie a una maggiore durata e resistenza. Il risparmio totale rispetto alle vecchie lampadine a incandescenza è del 90% circa.

Nei moderni impianti di illuminazione vialetti LED si fa un sempre maggiore uso dei moduli, anziché delle lampade. Questi sono dei sistemi maggiormente versatili, che permettono una maggiore ampiezza di sfruttamento delle possibilità della tecnologia LED.

L’alimentatore si trova a distanza rispetto al chip LED e questo riduce l’innalzamento di temperatura, quindi impedisce il rapido deterioramento degli elementi.

Con l’introduzione della tecnologia LED non è più necessario scegliere se ridurre i consumi a discapito dell’illuminazione vialetto, quindi della sicurezza, o viceversa. Inoltre, la versatilità dell’illuminazione LED per giardini è tale che è possibile progettare impianti efficienti e funzionali con un occhio al design, per dare anche agli spazi esterni la dignità che da sempre si riserva all’interno dell’abitazione.

I Faretti Segna passo: cosa sono e come sceglierli per un Giardino esclusivo

I faretti segna passo sono una delle tipologie più diffuse, il cui compito (come dice il nome) è quello di creare con le luci vialetto un percorso pedonale sicuro. Questa tipologia di faretti LED per vialetti possono essere sia incassati che semi incassati, oppure a vista. La scelta dipende soprattutto dall’effetto estetico che si vuole ottenere.

A livello di mera funzionalità, gli esperti consigliano vivamente i secondi due, perché maggiormente gestibili nell’ottica di illuminare al meglio il vialetto. Infatti, i faretti LED semi incassati permettono la proiezione orizzontale del fascio di luce, mentre quelli a vista consentono la massima direzionabilità del fascio.

I faretti segna passo incassati trovano la loro massima e migliore espressione funzionale nel caso in cui vengano posizionati a parete. Posizionato lungo il perimetro, infatti, consentono di illuminare la superficie calpestabile in maniera idonea lungo il percorso per raggiungere una pertinenza esterna, per esempio, come può essere un box auto o una rimessa.

Tuttavia, non è raro incontrare i faretti segna passo incassati anche lungo i vialetti. Infatti, questi elementi svolgono un’importante funzione decorativa di design in presenza di particolari elementi che meritano di essere messi in evidenza, come per esempio muretti a secco o siepi che, una volta illuminati, diventano veri e propri complementi d’arredo esterni.

Faretti LED a Picchetto: un’Idea funzionale per Illuminare il Vialetto

I faretti a picchetto LED strutturalmente assolvono alla stessa funzione dei faretti LED a vista ma hanno una caratteristica in più, che su certi aspetti li rende maggiormente versatili. Infatti, sono costituiti da un elemento amovibile che viene infisso nel terreno per una lunghezza di circa 25 cm, il che conferisce massima stabilità.

Per l’illuminazione vialetti carrabili e pedonali si scelgono i modelli di faretti a picchetto con testa orientabile, che una volta posizionato nella giusta direzione permette di ottenere un effetto di illuminazione personalizzato ad alta efficacia.

Il loro punto di forza è proprio il picchetto, perché trattandosi di un elemento amovibile permette di spostare in qualsiasi momento e senza vincoli il faretto, senza particolari accorgimenti e lavori di ricollocazione.

I Lampioncini per l’Illuminazione Giardino: quando il Design incontra la praticità

In alcuni contesti particolarmente estesi, l’unica soluzione per illuminare in maniera adeguata consiste nell’installazione di lampioni da giardino, che grazie all’altezza della fonte luminosa posta a un’altezza superiore rispetto agli altri elementi per l’illuminazione giardino consentono una migliore diffusione della luce.

Tuttavia questa altezza non deve essere eccessiva per questa ragione si tende ad usare paletti per illuminazione giardino con altezza non superiore al metro e mezzo.

I lampioncini per esterno a LED che in genere vengono adottati per l’illuminazione viali nei giardini privati hanno tutto un altro aspetto rispetto a quelli solitamente utilizzati per l’arredo pubblico. Nella maggior parte dei casi il loro design è molto più curato ed elegante, il che li rende adatti anche all’installazione in contesti abitativi di gran pregio.

Sono utilizzati soprattutto per l’illuminazione dei viali carrabili vista la loro elevata efficienza luminosa.

Illuminazione Vialetto: Luce Calda o Luce Fredda?

La temperatura di colore della luce da utilizzare per l’illuminazione vialetti è sempre motivo di accese discussioni, perché in base a questo cambia completamente la percezione dell’occhio umano, non solo a livello estetico. Oltre che modificare la percezione dello spazio, infatti, il colore della luce influisce anche a livello emozionale, rendendo il vialetto più o meno accogliente.

Dovendo fare una scelta prettamente sul piano psicologico, sono da preferire le luci calde, quelle con una temperatura di colore inferiore a 3300 K, che producono un fascio luminoso ambrato. Rendono l’ambiente, quindi anche il vialetto, molto più accogliente e familiare.

Nei contesti più moderni, soprattutto quando si fa largo uso di materiali come il vetro, il cemento e i metalli, per mettere in evidenza determinate geometrie e architetture si preferisce far ricorso a luci con una temperatura di colore maggiore per l’illuminazione vialetti.

La luce neutra, ossia quella prodotta dal sole, è quella più utilizzata in questi casi. Ha una temperatura compresa tra i 3300 K e i 5300 K. Il suo colore tende al bianco e permette di esaltare con successo determinare texture.

La luce fredda è meno utilizzata per l’illuminazione giardini. Ha una temperatura superiore a 5300 K e non permette di creare un’ambientazione rilassante, anzi, è fonte di stress per l’occhio umano che la percepisce come un’illuminazione artificiale, capace di modificare il ciclo vitale.

Il progetto di illuminazione giardino dev’essere sviluppato per punti. Su come illuminare il vialetto ci sono tantissime teorie, ognuna delle quali si dimostra valida in certi contesti e meno in altri. Per questa ragione è importante studiare ogni dettaglio prima di preparare l’impianto per l’illuminazione vialetto.

I vialetti illuminati si dimostrano funzionali per la corretta vivibilità dell’immobile, ecco perché è importante prendere idee per vialetti giardino, suggerimenti e spunti al fine di realizzare un progetto che sia valido sia dal punto di vista dell’efficienza che da quello dell’estetica e del design.